Gruppi di verbi - francese

X
Coniuga

Gruppi di verbi e la formazione del verbo in francese

Formazione del verbo

I verbi sono tradizionalmente classificati in tre gruppi secondo la forma e la desinenza dell'infinito.

I verbi être e avoir hanno una coniugazione molto particolare e per questo non appartengono ad alcun gruppo.

1. Il 1° gruppo

È costituito da verbi la cui desinenza all'infinito è -er (eccetto aller).
Questi verbi hanno una coniugazione regolare, e per la maggior parte seguono lo schema del verbo marcher, ad eccezione di alcuni verbi con una specifica coniugazione, in particolare:

- Verbi in -ayer (ad es. payer). Questi verbi si coniugano sia seguendo questo modello (il paye) che quello di balayer (il paie).
- Verbi in -ger (ad es. manger) mantengono la vocale e dopo la g davanti alle vocali a e o. : il mangeait, nous mangeons.
- Verbi in -cer (ad es. commencer) sono soggetti a una variazione di consonante c in ç davanti alle vocali a e o: il commençait, nous commençons.
- Verbi in -eler seguono il modello appeler e in in questo caso la consonante l raddoppia (il appelle) oppure il modello peler e subiscono variazioni di accento in determinate forme (il pèle).
Per saperne di più sulla coniugazione di questi verbi, consultare la tabella dei modelli.
Esempi: marcher, chanter, aimer, envoyer, payer, balayer, manger, ranger, commencer, tracer, appeler, peler.

2. Il 2° gruppo

È composto da verbi che hanno l'infinito in -ir e che formano il loro participio presente in -issant.
Questi verbi hanno una coniugazione regolare e seguono lo schema del verbo finir.
Esempi: finir, choisir, impartir, bénir, s'agir, rassir.
Maudire fa parte del 2° gruppo nonostante la desinenza in « ire ».

3. Il 3° gruppo

Questo gruppo comprende tutti i verbi che non possono essere classificati nel primo e nel secondo. Raggruppa verbi con coniugazioni irregolari che terminano, per la maggior parte, in -re e -oir.
Questi verbi sono caratterizzati da radici variabili (sai-, sav-, sach-, saur- sono le radici utilizzate nella coniugazione di savoir)
Appartengono a questo gruppo anche i verbi in -ir il cui participio presente è in -ant.
Il verbo aller appartiene a questo gruppo.
Esempi: aller, faire, prendre, dire, croire, naître, vendre, voir, pouvoir, vouloir, devoir, courir, partir, mentir.

Pubblicità

Formazione del verbo

Gruppi di verbi in francese

Ogni forma semplice è composta da una radice a cui si aggiunge una terminazione(o desinenza).

1. La radice

La radice è la parte che porta il significato del verbo.
La maggior parte dei verbi ha una sola radice, questo è il caso soprattutto dei verbi regolari del 1° e del 2° gruppo.

chant- è la radice di chanter,
fini- è la radice di finir.
Alcuni verbi presentano radici molto diverse all'interno della flessione.
va-, ir- e -all sono le radici usate nella flessione di aller,
sai-, sav-, sach-, saur- sono le radici usate nella flessione del verbo savoir.
Per i verbi del 1° e del 2° gruppo, i cambiamenti a livello di radice hanno una certa regolarità. Solo pochi verbi del 3° gruppo cambiano le radici senza seguire regole specifiche; ciò potrebbe rendere difficile la loro flessione.

2. La desinenza

Chiamata anche terminazione, la desinenza è la parte che, aggiunta alla radice, porta le informazioni del modo, del tempo, del numero e della persona.

-ait è la desinenza che viene utilizzata per contrassegnare la terza persona singolare dell'indicativo imperfetto o del condizionale presente (il aimait, il aimerait).
A differenza della radice, le desinenze mostrano poche irregolarità. Esse variano da gruppo a gruppo per il presente dell'indicativo e dell'imperativo, ma sono le stesse per tutti i verbi in tutti i gruppi al condizionale o al congiuntivo per esempio.
Ci sono verbi che non presentano alcune forme per certi tempi o persone. Il verbo clore per esempio non ha la forma per il passato semplice nè per l'imperfetto dell'indicativo o del congiuntivo.

Per maggiori informazioni sui gruppi, consultare la grammatica francese online