Coniugazione verbo francese - regole

X
Coniuga

Il verbo francese: regole di coniugazione in francese

Verbi pronominali

1. Che cos'è il verbo?

Il verbo è una delle classi grammaticali e il nucleo della frase.

In una proposizione, il verbo è la parola che afferma l'esistenza di un soggetto (una persona o una cosa) ed esprime lo stato di quel soggetto (ciò che sente) o la sua azione (ciò che fa).
Elle deviendra infirmière.
Je pars demain.
Il verbo è variabile per :

numero

il sert

ils servent

persona

je sers

il sert

modo

je sers

je servirais

tempo

je sers

je servais

voce

il sert

il est servi

2. Locuzione o espressione verbale

Ci sono espressioni fisse che possono essere sostituite da un semplice verbo e che si comportano allo stesso modo in una frase.
Avoir l'air, se rendre compte, faire semblant, prendre froid, savoir gré, rendre visite…
Ad esempio, la locuzione verbale «prendre froid » può essere coniugata : j'ai pris froid ; ils prendront froid, e così via.

3. Forme del verbo

Un verbo può essere coniugato secondo la forma :
- pronominale : je me promène
- negativa : il ne mangera pas
- interrogativa : irons-nous ?
Un verbo può anche essere coniugato con pronomi avverbiali:
- « en » : je m’en vais, il en a pris
- « y » : il y va, je m'y verrais bien

4. Accordo verbale

Il verbo concorda per numero e persona con il suo soggetto.
Elle travaillait à Paris.
Arnaud et Sylvie ont acheté une maison en Charente.
Qui es-tu?
Il participio passato dei verbi coniugati con l'ausiliare avoir non è mai d'accordo con il soggetto: è invariabile se nessun complemento oggetto diretto lo precede.
Les enfants ont joué toute l'après-midi.
Ils auraient réussi s'ils avaient suivi nos conseils.
Il participio concorda per genere e numero con l'oggetto diretto che lo precede.
Ils ont suivi les conseils qu'elle leur avait donnés.
J'ai fait quelques propositions que la direction a acceptées.
Il participio passato dei verbi coniugati con l'ausiliare être è in sintonia con il soggetto per genere e numero.
Les invités sont partis dans l'après-midi.
Les poires seront vendues à prix coûtant.
Per saperne di più sull'accordo verbale, fare riferimento alle regole dell'accordo.

5. Nuova ortografia

La riforma ortografica del 1990 ha introdotto delle tolleranze sulle parole che contengono accenti circonflessi, in particolare i verbi:
accroître / accroitre, paraître / paraitre, connaître / connaitre
goûter / gouter, coûter / couter, voûter / vouter
Il coniugatore riconosce i verbi nella nuova ortografia. Mostra direttamente la coniugazione nella forma classica del verbo.
Ad esempio, se il verbo inserito è naitre, viene visualizzata la coniugazione del verbo naître.
Di seguito è riportato un elenco di verbi di questo tipo:
accroitre dégouter rafraichir
affuter dimer recomparaitre
aouter écrouter recroitre
apparaitre enchainer remboiter
bruler enfaiter renaitre
bucher enfuter renchainer
cloitrer entrainer renfaiter
comparaitre fluter reparaitre
connaitre fraichir repaitre
couter gouter réapparaitre
croitre giter souler
crouter maitriser trainailler
disparaitre méconnaitre trainasser
déboiter naitre trainer
décroitre paraitre vouter
décrouter paitre
Pubblicità

Verbi pronominali

Il verbo

1. Che cos'è il verbo pronominale?

Un verbo che si costruisce con un pronome complementare della stessa persona del soggetto, detto pronome riflessivo, si chiama verbo pronominale.
Je m'habitue à cette nouvelle organisation.
Nous nous rencontrerons la semaine prochaine.
Cette tournure s'emploie au sens figuré.
Vous vous abstiendrez de tout commentaire.
T'es-tu rapidement aperçu de ton erreur ?
Il pronome riflessivo indica che il soggetto sta subendo l'azione.

2. I verbi sostanzialmente pronominali

Essenzialmente i verbi pronominali sono verbi che esistono solo nella forma pronominale, cioè necessariamente preceduti da un pronome riflessivo.
Ad esempio, i verbi abstenir, agenouiller, blottir non si possono mai incontrare senza un pronome
o i verbi che cambiano il loro significato alla forma pronominale
Ad esempio, s’apercevoir ha un significato diverso da apercevoir, e s’appeler ha un significato diverso da appeler

3. Verbi accidentalmente pronominali

Sono verbi che possono esistere sia nella forma pronominale che in quella non pronominale mantenendo lo stesso significato.
Ad esempio, demander / se demander, laver / se laver

4. Accordo dei verbi pronominali ai tempi composti

Sebbene siano coniugati con ausiliare être, i verbi pronominali non accordano sistematicamente il loro participio passato col soggetto. Seguono regole diverse:
- Il participio passato dei verbi essenzialmente pronominali concorda sistematicamente con il soggetto del verbo.
Nous nous sommes abstenus de tout commentaire.
Elle s’est aperçue de son erreur.
- Il participio passato dei verbi accidentali concorda con il complemento oggetto diretto del verbo se questo si trova prima: il verbo si accorda come se fosse coniugato con il verbo avoir.
Nous nous sommes retrouvés (il pronome riflessivo « nous » rappresenta l'oggetto diretto del verbo e si pone davanti ad esso, quindi accordarsi)
Elles se sont lavé les mains ("les mains" rappresentano l'oggetto diretto del verbo, ma viene posto dopo di esso, quindi non c'è accordo.)
Ils se sont téléphoné (complemento di oggetto indiretto, quindi non c'è accordo)
- Quando il pronome non ha una funzione propria e viene usato per esprimere la voce passiva, il participio passato concorda sempre con il soggetto del verbo.
Les mots se sont écrits sans accent jusqu'au XVIe siècle (= ont été écrits).
Di seguito è riportato un elenco non esaustivo di verbi pronominali che non possono avere un complemento oggetto e quindi non si accordano mai:
complaire convenir déplaire
dire donner mentir
nuire offrir parler
permettre plaire promettre
ressembler rire sourire
succéder suffire survivre
téléphoner acheter appartenir
écrire s'entre-nuire

Per saperne di più sui verbi, consulta la grammatica francese online

Pubblicità