Informazioni e suggerimenti - coniugazione verbo tedesco

X
Coniuga

Coniugazione dei verbi in tedesco

Le categorie principali nella coniugazione tedesca, come in molte altre lingue, sono persona, numero, tempo, modo e voce, e sono rappresentate da cambiamenti flessivi nella forma stessa del verbo o nel verbo ausiliare.

Persona e numero sono sempre espressi da modifiche alla forma stessa: sage, sagst, sagt, sagen (“dire”): fahre, fahst, fahrt, fahren (“pilotare”), mentre le categorie di tempo e modo si esprimono a volte con cambiamenti interni, ad esempio sagte, ging, fuhr, e a volte con modifiche a un verbo ausiliare, essendo il verbo completo nella forma all'infinito o al participio passato, ich werde gehen, ich werde sagen, ich habe gesagt.

La categoria della voce si esprime nel passivo solo attraverso l'uso delle diverse forme di un ausiliari, werden (“volere”), più il participio passato: das Lied wird gesungen (“La canzone sarà cantata”).

Verbi deboli e forti

Il modo in cui un verbo viene flesso è determinato dalla classe di verbo a cui appartiene. Ci sono due classi principali, debole e forte. Esiste anche una piccola classe mista, composta da verbi che hanno caratteristiche sia di verbi deboli che di verbi forti; una piccola classe che comprende i modi (verbi come können – “essere in grado di” e – müssen – “dovere”), e alcuni verbi irregolari (ad es., sein – “essere”).

La maggior parte dei verbi tedeschi sono deboli. Questi sono regolari, formano il passato e le forme del participio passato con un suffisso -t: lieben - “amare”, liebte –“amò”, geliebt -“amato”. I verbi deboli sono meno numerosi dei verbi forti. Secondo la grammatica Duden, ci sono circa 170 verbi forti semplici (non derivati) in tedesco. I verbi forti formano le loro parti principali (infinito, passato, participio passato) alternando la vocale della radice: trinken- “bere”, trank – “ha bevuto”, getrunken – “bevuto”. Questa alternanza di vocali è nota come ablaut, e può essere vista in verbi irregolari in inglese come drink (drink, drank, drunk).

Persona e numero

Pronomi personali:

  • Prima persona singolare: ich
  • Familiare in seconda persona (come si fa con un amico): du
  • Terza persona: er, sie, es - con la stessa forma di verbo per tutti e tre
  • Prima persona plurale: wir
  • Seconda persona plurale: ihr
  • Seconda persona cortese: Sie (che inizia sempre con la lettera maiuscola)
  • Terza persona plurale: sie (senza lettera maiuscola)

Il tedesco fa una distinzione tra il familiare e il cortese in forme pronominali alla seconda persona. I moduli familiari per "voi" sono du (singolare) e ihr (plurale). D'altro canto, la forma cortese, Sie, può essere singolare o plurale.

I pronomi personali singolari alla terza persona sono invariabili per il genere e sono usati per riferirsi sia agli oggetti che alle persone. Il pronome neutro "es" può essere usato solo per riferirsi a oggetti identificati da sostantivi neutri.

La persona e il numero del soggetto di un verbo determinano la terminazione del verbo. Qualsiasi forma di verbo che sia flessa per persona e numero è una forma finita, mentre una forma non flessa (per persona e numero) è una forma non finita. Le forme non finite sono l'infinito (lieben - “amare”); il participio presente (liebend – “amante”); and the past participle (geliebt – “amato”).

La forma di base di un verbo tedesco è l'infinito. Tutti gli infiniti tedeschi terminano in -en o -n. I verbi vengono coniugati fissando le desinenze alla radice e/o cambiando la vocale della radice.

La scelta del pronome personale determina la desinenza, che deve essere d'accordo con persona e numero. Così du, 2ª persona, singolare, si verifica sempre con la desinenza -st, ihr, 2ª persona, plurale, con -t.

Tempo

Il tedesco ha sei tempi: presente (Präsens), presente perfetto (Perfekt), passato semplice (Präteritum), passato perfetto (Plusquamperfekt), futuro (Futur I) e futuro perfetto (Futur II).

Il presente chiamato anche presente semplice (Präsens) è usato per parlare del presente e del futuro in tedesco. È il tempo più comunemente usato nella lingua tedesca.

  • Er rennt schnell. - Corre veloce.
  • Wir gehen morgen. - Ci andremo domani.
  • Ich esse Fisch. - Sto mangiando pesce.

Il tempo presente dei verbi deboli si forma aggiungendo alla radice del verbo la persona e le terminazioni appropriate secondo il numero. Alcune forme presenti comportano l'epressione di -e-: se una base verbale termina in -d, -t, o in un'occlusiva seguita da una nasale, -e- viene aggiunta prima delle terminazioni -st e -t (ad esempio, öffnen – (ihr) öffnet (“aprire”).

I verbi forti e i verbi appartenenti alla classe mista hanno nel presente le stesse terminazioni dei verbi deboli. Alcuni verbi forti, tuttavia, cambiano anche la vocale della radice nella seconda e terza persona singolare. I verbi forti con -e- ([e:] o [ε]) nella radice cambiano in -ie- o -i- ([i:] o [i]) nella seconda e terza persona singolare: lesen - du liest, sie liest (“leggere”). Verbi forti con -a- o -au- nella radice umlaut queste vocali in seconda e terza persona singolare: fahren - du fährst, sie fährt (“pilotare”).

Perfekt è formata per lo più dalla forma presente di 'avere' (haben) e un participio passato del relativo verbo posto alla fine della frase. Alcuni verbi intransitivi che implicano movimento o cambiamento prendono 'essere' (sein) invece di haben; questo può dipendere dal significato esatto della frase.

  • Er hat das Buch gelesen. - Ha letto il libro.
  • Er ist ins Kino gegangen. - È andato al cinema.

Passato semplice o imperfetto (Präteritum), viene utilizzato per esprimere fatti e azioni che hanno avuto un inizio e una fine nel passato. Il passato in tedesco è adatto alla narrazione. È infatti usato principalmente nel tedesco scritto. Il presente perfetto, invece, è caratteristico della lingua parlata.

  • Mit dem Fahrrad fuhr ich von Hamburg bis Dresden. - Sono andato in bicicletta da Amburgo a Dresda.
  • Die Strecke war fantastisch und ich hatte tolles Wetter. - Il percorso è stato fantastico e il tempo è stato bello.

I verbi deboli formano il passato semplicemente aggiungendo -t alla radice (che produce quello che chiameremo il tema passato) e poi le desinenze per persona e numero. Le terminazioni di persona e numero nel passato dei verbi deboli sono identiche alle terminazioni di persona e numero del presente - con l'eccezione della terza persona singolare in -e (piuttosto che -t, come nel presente) (ad esempio, liebt-e - “amava”, arbeitet-e – “lavorava”, öffnet-e – “apriva”).

Il passato dei verbi forti si forma cambiando la vocale della radice e aggiungendo le terminazioni per persona e numero. Le terminazioni passate dei verbi forti differiscono però da quelle dei verbi deboli. Infatti, la prima e la terza persona singolare dei verbi forti nel passato non hanno terminazioni (per esempio trinken - trank, trank-st, trank, trank-en, trank-t, trank-en (“bere”).

I verbi che appartengono alla classe mista formano il passato cambiando la vocale della radice, come i verbi forti, ma aggiungono anche -t al tema e poi la persona e il numero in base alle desinenze del passato debole (ad esempio bringen - brachte - gebracht (“portare”), brennen - brannte - gebrannt (“bruciare”)).

Il passato perfetto o pluperfetto (Plusquamperfekt) esprime azioni che hanno avuto luogo prima di un certo punto nel passato.

  • Sie hatte sehr lange geübt, bevor sie das Stück so perfekt spielen konnte. - Si era esercitata a lungo prima di poter suonare il pezzo così bene.

Il futuro (Futur I) viene utilizzato soprattutto per esprimere in tedesco ipotesi sul presente o sul futuro. È formato dalla forma al presente del verbo werden (diventare) e dall'infinito del verbo corrispondente.

  • Ich werde das Buch lesen. - Leggerò il libro.

Il futuro perfetto (Futur II) esprime il presupposto che un'azione sarà stata completata al momento di parlare, o ad un particolare punto nel futuro. Per coniugare i verbi nel futuro perfetto, abbiamo bisogno della forma finita di werden, il participio passato del verbo principale, e i verbi ausiliari sein/haben.

  • Er wird wohl gestürzt sein. - Probabilmente sarebbe caduto.

Modo

L'uso dell'indicativo implica che qualcosa è reale. Viene usato per esprimere dichiarazioni di fatti e domande (ad esempio - Ich lese die Zeitung. – Sto leggendo il giornale).

Il ruolo principale del congiuntivo è quello di rendere una frase espressione di una dichiarazione di incertezza. Ci sono due forme di congiuntivo in tedesco:

  • I moduli del congiuntivo I sono usati principalmente per il discorso indiretto, per riportare ciò che qualcuno ha detto, chiesto o comandato (ad esempio - Er sagte, dass er die Zeitung lese (congiuntivo I) – Ha detto che stava leggendo il giornale).
  • Si utilizzano i moduli del congiuntivo II:
    • nelle frasi condizionali che esprimono condizioni irreali, condizioni che sono contrarie ai fatti (ad esempio: Wenn ich genug Geld hätte (congiuntivo II), wäre (congiuntivo II) - ich schon längst weg. – Se avessi abbastanza soldi, me ne sarei andato da un pezzo.
    • per altre circostanze di tipo "condizionale": Hätte ich gewusst, hätte ich dir einen Kaffee gekauft. – Se l'avessi saputo, ti avrei offerto un caffè.
    • per fare richieste cortesi: Könnten Sie mein Bier passieren? – Mi passerebbe la birra?

L'imperativo è un modo che viene utilizzato per esprimere comandi e anche richieste formali. La seconda persona singolare dell'imperativo è semplicemente il tema dell'infinito. I verbi con temi che terminano in -ig, -d, -t, o un'occlusiva seguita da una nasale devono anche aggiungere una -e al tema. I verbi forti che cambiano la vocale della radice nell'imperativo non aggiungono una -e alla radice. Tutti gli altri verbi possono aggiungere una -e facoltativamente (ad esempio, fahr(e)! –Vai!, lauf(e)! – Corri!).

Le altre forme imperative, identiche alle forme dell'indicativo presente, sono le seguenti: seconda persona plurale, seconda persona formalr e prima persona plurale.

  • Kinder, putzt euch die Zähne! — Bambini, lavatevi i denti!
  • Kommen Sie bitte in meine Sprechstunde. - Vi prego di venire nel mio orario d'ufficio.
  • Gehen wir heute Abend ins Kino! - Andiamo al cinema stasera.

Si noti che solo la seconda persona cortese e la prima persona plurale sono accompagnate da un pronome personale (Sie; wir).

Verbi con prefissi separabili e inseparabili

In tedesco, le preposizioni e i prefissi che modificano sono spesso attaccati ai verbi per cambiare il significato. I verbi così formati sono divisi in verbi separabili che in determinate circostanze staccano il prefisso e verbi inseparabili che non lo staccano. Le coniugazioni sono identiche a quelle del verbo "radice", e la posizione del prefisso sia per i verbi separabili che per quelli inseparabili segue uno schema standard. L'effetto del prefisso sul verbo è altamente imprevedibile, quindi normalmente il significato di ogni nuovo verbo deve essere appreso separatamente.

La prefissazione verbale riconosce tre tipi di prefissi: inseparabili (prefissi come be- in beschreiben "descrivere"), separabili (forme come aus- in ausgehen "uscire"), e variabili (forme come über in übersetzen “tradurre” e übersetzen “portare attraverso”).

I verbi separabili (Trennbare Verben) staccano i loro prefissi dal presente, dall'imperfetto e dall'imperativo. Il prefisso è posto alla fine della frase. Il participio passato è dato dal prefisso allegato al participio passato normale. L'infinito mantiene il prefisso dove viene usato, per esempio nei tempi condizionali e futuri.

  • Ich stehe an der Kasse an. - Faccio la fila alla cassa.
  • Ich habe an der Kasse angestanden. - Ho fatto la fila alla cassa.

I verbi con i seguenti prefissi sono separabili: ab-, an-, auf-, aus-, bei-, ein-, los-, mit-, nach-,her-, hin-, vor-, weg-, zu-, zurück-.

I verbi inseparabili (Untrennbare Verben) mantengono sempre il prefisso. Il participio passato ha il prefisso al posto di ge- ma mantiene le irregolarità del participio passato del verbo radice.

  • Ich verkaufe es — La vendo.
  • Ich habe es verkauftL'ho venduta.

I verbi con i seguenti prefissi sono inseparabili: be-, emp-, ent-, er-, ge-, miss-, ver-, zer-.

Un certo numero di verbi sono separabili con un significato e inseparabili con un altro. Per esempio, übersetzen significa 'tradurre' come verbo inseparabile ma 'traghettare' come verbo separabile.

I verbi con i seguenti prefissi possono essere separabili o inseparabili: durch-, hinter-, über, um-, unter-.

Costruzioni infinite

In tedesco le frasi all'infinito sono frasi dipendenti in cui non esiste un soggetto grammaticale, ma solo un soggetto implicito, e quindi il verbo non viene inflesso. Una frase infinitiva dipende in particolare dalla frase principale per il suo significato. L'infinito, che è combinato con "zu" va alla fine della frase:

  • Es wundert mich, meine Mutter hier zu sehen. - Mi sorprende vedere mia madre qui.

Se il verbo in questione ha un prefisso separabile, il zu va tra il prefisso e il tema (ad es. anzufangen - 'iniziare', zuzumachen - 'chiudere').

Può essere utile considerare le frasi infinitive come trasformate dalle frasi principali. Per effettuare la transizione, si lascia cadere il soggetto e si converte il verbo finito in un infinito, che va alla fine della frase.

  • Es ist schön. Wir gehen an einem heißen Sommertag schwimmen.
  • Es ist schön, an einem heißen Sommertag schwimmen zu gehen.
  • È bello andare a nuotare in un caldo giorno d'estate.
  • Es war meine Gewohnheit. Ich stehe früh auf.
  • Es war meine Gewohnheit früh aufzustehen.
  • Era mia abitudine alzarmi presto.

Il tedesco usa um ... zu per esprimere l'intenzione. Questa costruzione può essere tradotta di solito con la locuzione" al fine di":

  • Sie kommen nach Deutschland. Sie wollen Musik studieren.
  • Sie kommen nach Deutschland, um Musik zu studieren.
  • Vengono in Germania per studiare musica.

ohne ... zu e (an)statt ... zu: un'altra occasione per usare le frasi infinitive in tedesco:

  • Er ging nach Hause, ohne ein Wort zu sagen. – È tornato a casa senza dire una parola.
  • Sie hat mir verziehen, ohne meine Ausrede gehört zu haben. – Mi ha perdonato senza aver sentito la mia scusa.
  • Statt zu arbeiten ging sie ins Kino. – Invece di lavorare, è andata al cinema.
  • Anstatt zu telefonieren haben wir eine E-mail geschickt. - Invece di telefonare, abbiamo inviato una e-mail.
Pubblicità
Pubblicità